Home > Argomenti vari > IL PESCE FINOCCHIO

IL PESCE FINOCCHIO

6 Ottobre 2006


Va bene che il mondo è bello perchè è vario, va bene che il mondo sta cambiando etc etc..ma non vorrei mai vedere, il feroce squalo bianco, ad esempio, che passeggia sculettando e che sott’acqua mi fa gli occhi dolci. Non ci sto!! Preferisco che mi stacchi di netto un arto. Scherzi a parte, di certo non vedremo mai un’orata sfilare al gay pride, o una sogliola prenotare un intervento a Casa Blanca, ma qualcosa di anomalo sta comunque accadendo, e di certo non per volontà di Nettuno.
Già nel 2004 il
Washington Post aveva dato l’allarme, a causa delle aberrazioni genetiche, dovute alle contaminazioni ambientali, che stavano colpendo le specie acquatiche.
Più recentemente, timori analoghi hanno preso piede in Inghilterra, nei cui fiumi, più del 30% dei pesci sta cambiando sesso. Anche i nostri mari non sembrano esenti dalla minaccia, tanto che da una recente ricerca è risultato che una percentuale rilevante di questi animali, accanto all?apparato riproduttivo maschile, sta sviluppando quello femminile.
I più colpiti da questa “trasformazione” pare che siano ( ironia della sorte ) i pesci spada, che evidentemente si erano stancati di usare la spada solo nei combattimenti…, e le cozze ( anche qui ironia della sorte ), minacciate, queste ultime, dal rischio estinzione.
Il pesce-trans, però, oltre a creare facili ironie e ragionevoli allarmismi negli animalisti, deve ancor più preoccupare l’uomo, in particolare noi italiani ( discreti mangiatori di pesce ), poichè, le sostanze colpevoli di tali mutazioni sono da considerare indubbiamente nocive e altamente pericolose per noi esseri umani.

Ma anche di questo, gli “organi di scarsa informazione” non ne parlano.

Chi avesse ulteriori informazioni può tranquillamente contattarmi.

Categorie:Argomenti vari Tag: ,
  1. acquaepolvere
    7 Ottobre 2006 a 0:43 | #1

    curioso post.. un tempo avevo due acquari, e mi intendevo di pesci d’acqua dolce. ricordo di molte specie tra cui a turno un elemento del branco cambiava temporaneamente sesso per consentire al proprio gruppo una discendenza, in quanto tra loro c’era una sconfortante quantità di femmine…
    certo, sto parlando di natura. tu denunci il contrario. proporrei di avere ognuno un proprio acquario in casa…
    in bocca al lupo per il tuo blog. si sa quando e come si comincia e non si può prevedere cosa si diventerà..
    grazie per essere passato dal mio.

  2. Verme Curioso
    7 Ottobre 2006 a 1:38 | #2

    Ciao acquaepolvere. Innanzitutto grazie per aver visitato il blog e per il commento. Si è vero in natura esistono alcuni pesci che cambiano sesso spontaneamente a seconda delle esigenze ( come ad esempio la cernia ) ma qui purtroppo la natura non c’ha messo lo zampino…torna presto a trovarci. Farò altrettanto. Ciao!!

  3. Fry J. Apocaloso
    9 Ottobre 2006 a 1:26 | #3

    Chissà se possono sposarsi….

I commenti sono chiusi.