Archivio

Post Taggati ‘contaminazioni’

CONTAMINAZIONI MASCHERATE

13 Ottobre 2006 4 commenti


Lo sapete che se pagate la bolletta elettrica un pezzettino di Ibrahimovic è anche vostro!?! Come?…bè andiamo con ordine, prima di tutto dovete sapere che nella vostra bolletta elettrica c’è una voce che recita “componenti a copertura degli oneri sostenuti nell’interesse generale del sistema elettrico” che comprende tra le altre cose componenti tariffarie destinate alla promozione di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili: bello no? in pratica pagando la bolletta noi tutti finanziamo incentivi per chi sceglie di produrre energia da fonti rinnovabili, ottimo.
Ma come funziona esattamente? ecco: a chi produce energia rinnovabile viene pagato un prezzo più alto, che paghiamo noi appunto. E qui salta fuori l’inghippo: come si distingue l’ energia prodotta fonti rinnovabili? semplice:c’è un provvedimento governativo
(c.i.p. 6/92) che destina gli incentivi a chi produce l’energia dal sole, dal vento, dall’acqua (energia idrica), dal geotermico, dalle maree… e da fonti “assimilate”. E lo sapete fra le altre porcherie cosa hanno fatto rientrare in questo sinistro “assimilate”? La centrale SARAS (http://it.wikipedia.org/wiki/Saras) che produce energia dai residui catramosi della raffinazione del petrolio! Un’attività molto inquinante per chi non lo sapesse. I Moratti sono i proprietari della relativa centrale, nonchè della vicina industria di raffinazione di merde greggie; e adesso vi lascio immaginare dove finiscono i proventi di queste attività anno dopo anno. Ma ecco la chicca finale: l’energia prodotta e incentivata viene quindi venduta a prezzo bello grasso alla rete (noi) ma l’enegia che i signori Moratti usano per le loro raffinzioni è ri-acquistata dalla rete a un bassissimo (se confrontato) prezzo industriale!!!
…ma se bruciamo tutti i ladri che ci sono in Italia ce lo fanno rientrare tra le assimilate??

Questo articolo è a cura di Verme Energetico ( che ringrazio vivamente ). Alla conduzione di questo blog, infatti, partecipano anche alcuni miei collaboratori, ognuno dei quali avrà settiamnalmente uno spazio personale per pubblicare un’articolo.

Mi scuso inoltre per l’assenza in questa settimana, dovuta a problemi di linea, dovuti a loro volta a incomprensioni con Tiscali.